Inseguitori solari

inseguitore solare biassialeCiò che permette la produzione di energia elettrica da parte di un pannello è ovviamente il sole, i cui raggi attivano il processo fotovoltaico. Un pannello fotovoltaico produce energia quanto più viene illuminato dal sole. In particolare, la produzione del pannello è massima quando i raggi del sole lo colpiscono perpendicolarmente, quindi con un angolo di 90 gradi. Nella maggior parte degli impianti fotovoltaici i pannelli vengono collocati in modo fisso, con orientamento a sud ed una inclinazione tra i 29° (Sud Italia) e i 35° (Nord Italia), in modo da massimizzare l'irradiazione solare sul pannello fotovoltaico.

Un altro modo di rendere sempre massimo l'angolo di incidenza dei raggi solari con la superficie del pannello è quella di muovere il pannello, e di orientarlo costantemente verso il sole. Strutture mobili chiamate inseguitori solari, gestite da sensori di luce, o da appositi software, in modo tale che i pannelli si muovono seguendo il moto apparente del sole da Est ad Ovest.

inseguitore solareIl movimento può avvenire su due assi (variazione dell'orientamento e dell'inclinazione rispetto all'orizzontale) oppure su un asse solo. In un inseguitore il movimento può avvenire sul solo asse verticale (inseguitori di azimuth) oppure su quello orizzontale (inseguitori di tilt). A seconda dei movimenti previsti si parla di inseguitore biassiale o monoassiale.

I sistemi di "puntamento" degli inseguitori solari biassiali possono essere o "astronomici", pilotati quindi da un software che calcola la posizione del sole in ogni istante e muove i pannelli fotovoltaici di conseguenza, oppure a cellula fotosensibile, in grado cioè di dirigere i pannelli verso la sorgente di luce più forte in ogni momento. Il sistema di movimento di un inseguitore solare monoassiale è di solito di tipo astronomico, e prevede, a fine giornata, il posizionamento del pannello ad inizio corsa, verso Est.

inseguitore solare 2I più evoluti inseguitori sono dotati di un sistema di rilevazione della velocità del vento, che posiziona i pannelli fotovoltaici in posizione orizzontale in caso di venti forti.

A fronte del vantaggio del maggior rendimento, si ha di contro un maggior onere di manutenzione data la presenza di parti meccaniche in movimento, oltre ad un maggior costo d'acquisto.

Installare un impianto fotovoltaico dotato di inseguitori solari, presenta un costo di acquisizione maggiore rispetto ad un impianto fisso, tuttavia il costo è giustificato da una migliore rendimento. Infatti un impianto fotovoltaico ad inseguimento solare riesce ad incrementare la produzione di energia elettrica a partire da un 20% con un impianto monoassiale, fino ad arrivare al 40% di un impianto biassiale, aumentando di conseguenza anche gli introiti monetari.

Inoltre l'inseguitore solare, specialmente il biassiale, può essere un'ottima soluzione per chi volesse installare il fotovoltaico, senza dover per forza installare i pannelli sul tetto. E' possibile, come si nota anche dalle foto, posizionare l'inseguitore direttamente in giardino, avendo cura di distanziarlo in maniera adeguata dalla casa, onde evitare possibili ombreggiamenti che andrebbero ad intaccare negativamente il rendimento dell'impianto.

S.T.E. F.lli Pignotti vende e installa i propri prodotti in tutte le provincie della regione Marche: Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Pesaro.
L'azienda ha sede a Civitanova Marche (MC) ed è specializzata nel settore della climatizzazione, pompe di calore ed energie rinnovabili.