Il Conto Energia
Incentivo per l'energia prodotta con il fotovoltaico

Conto Energia: Argomenti trattati in questa sezione

Domande e risposte sul Conto Energia

Che cos'è Conto Energia?


”Conto Il Conto Energia prevede l’erogazione di un incentivo commisurato all'energia elettrica prodotta da un impianto fotovoltaico connesso alla rete elettrica.
Le risorse per l’erogazione delle tariffe incentivanti trovano copertura dal gettito della componente tariffaria A3 della bolletta elettrica Enel che paghiamo oramai da svariati anni.
Le tariffe incentivanti, erogate dal G.S.E. (Gestore Servizi Elettrici), sono garantite per 20 anni. Gli incentivi vengono commisurati in base dell'energia prodotta dall'impianto e ceduta alla rete elettrica. A questo incentivo va aggiunta una maggiorazione nel caso in cui l'energia, invece di essere ceduta, viene autoconsumata in sito (premio di autoconsumo). Per maggiori informazioni sulle tariffe del Conto Energia potete continuare a leggere qui.

Perché incentivare il fotovoltaico?


L’energia elettrica prodotta dal sole mediante un impianto fotovoltaico è una fonte energetica pulita e rinnovabile e viene per questa ragione incentivata economicamente dallo stato. Gli incentivi hanno l’obiettivo di sostenere la diffusione del fotovoltaico nelle fasi iniziali per poter raggiungere adeguate economie di scala a livello produttivo e livelli di costo più accessibili per il cliente finale.

A chi è rivolto Conto Energia?


Conto energia è un'iniziativa rivolta a tutti coloro che intendono installare un impianto fotovoltaico collegato alla rete. Gli impianti devono avere una potenza minima di 1kW. La domanda può essere presentata da Privati, Enti pubblici o Aziende i quali intendono aderire anche se l'impianto non è ancora esistente.

Chi garantisce l'incentivo del Conto Energia?


G.S.E. Conto EnergiaIl Conto energia è un contratto tra l'utente ("richiedente") e il GSE Gestore della rete elettrica, che si impegna a pagare tutta l'energia prodotta dall'impianto fotovoltaico.
Per maggiori informazioni visita il sito G.S.E.

Come funziona il Conto Energia?


A differenza del precedente meccanismo, che retribuiva con una tariffa unica tutta la produzione di energia elettrica dell'impianto fotovoltaico, il Quinto C.E. prevede due tariffe:tariffa omnicomprensiva, che si applica alla parte di energia immessa in rete, e la tariffa sull'autoconsumo applicata alla parte di energia elettrica prodotta dai pannelli fotovoltaici e consumata sul posto.
In oltre il Conto Energia distingue due diversi tipi di impianti fotovoltaici: "impianti su edifici" e "altri impianti fotovoltaici". Gli impianti fotovoltaici di dimensioni più piccole (in ogni caso sempre maggiori di 1 kW) e installati su edifici, per esempio sul tetto di un abitazione, hanno una tariffa incentivante più alta rispetto ad impianti di grandi dimensioni, installati a terra, quindi classificati come "altri impianti fotovoltaici".
Oltre alle normali tariffe, la normativa prevede un premio aggiuntivo per chi installa un impianto fotovoltaico con la maggior parte dei componenti di provenienza Europea e un ulteriore premio per la sostituzione di coperture in Eternit.

Per richiederlo devo avere l'impianto già installato?


No. Non è necessaria la presenza dell'impianto fotovoltaico al momento della presentazione della domanda. Tuttavia appena presentata la domanda di connessione alla rete "GSE" e la progettazione preliminare dell'impianto il limite di tempo massimo per realizzare l'installazione dell'impianto fotovoltaico è di un anno, pena la decadenza della domanda.

S.T.E. F.lli Pignotti vende e installa i propri prodotti in tutte le provincie della regione Marche: Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Pesaro.
L'azienda ha sede a Civitanova Marche (MC) ed è specializzata nel settore della climatizzazione, pompe di calore ed energie rinnovabili.